beteavon

Buon appetito kasher a tutti

Zuppa di Ceci, Biete e Porcini secchi

Una simpatica cena fuori, mercoledì, in compagnia di persone altrettanto simpatiche. Dopo una bruschetta fatta proprio per benino, avrei preso volentieri le lagane e ceci, ma le avevano finite. Ho ripiegato su una zuppetta di ceci e porcini in coccio, che si è rivelata una vera delizia. L’ho replicata oggi a casa, cercando di ricordare tutti i sapori dei vari ingredienti, ben fusi insieme, ma anche ben distinguibili singolarmente, usando i ceci in scatola, perché non avrei avuto il tempo materiale per l’ammollo. Devo dire che, pur improvvisando, ne è uscito un piattino veramente gustoso… Ora, però, mi è venuta voglia delle lagane e mi sa che le preparerò nel fine settimana, magari non con i ceci, ma con le fave, che già ho visto fresche al mercato, perché in famiglia sono abituati male (o troppo bene, dipende dai punti di vista) e vogliono sempre qualcosa di diverso, anzi, ormai è normale che ci sia sempre qualcosa di diverso… e a me piace renderli felici!

Ingredienti per 4 Persone

  • 1 Barattolo di Ceci precotti
  • 150 gr di Biete già cotte
  • 30 gr di Porcini secchi messi ad ammollare
  • 15 gr di Farina
  • Qualche Foglia di Salvia
  • 1 grosso Spicchio di Aglio
  • 1 Pizzico di Peperoncino
  • Olio extra vergine
  • Sale e Pepe nero macinato fresco
  • Fette di Pane tostato

Preparazione

Sciacquare bene i ceci scolati dal liquido di conservazione. Metterli al fuoco, per renderli morbidi morbidi, in un litro abbondante di acqua bollente salata, con un pizzico di peperoncino e circa un terzo dei porcini ammollati. Intanto tritare il resto dei porcini con l’aglio e la salvia. Soffriggere il trito con un po’ d’olio, spegnere e incorporare la farina. Tagliuzzare grossolanamente le biete ben strizzate e, dopo circa mezz’ora che i ceci sono al fuoco, aggiungere il trito e le biete. Cuocere ancora il tutto per altri trenta minuti. Aggiustare di sale, se necessario, condire con un giro di olio e una macinata di pepe e servire con fette di pane tostato.

BETEAVON!

5 commenti

  • valerio · 25 febbraio 2011 alle 15:44

    una ricetta davvero salutare, ma anche gustosissima!!! Brava!!! Un saluto e buon we

    Rispondi

  • Rosalba · 25 febbraio 2011 alle 19:53

    Legumi e verdure, queste sono le ricette che amo di più! Con il tocco dei porcini poi….mhhhhh. Squisita!
    Il tuo blog mi piace molto. Amo la cucina kasher, anche se non ne capisco nulla. A Praga, la mia città del cuore, ho mangiato un paio di volte kasher…tutte cose buonissime. Ti seguirò assiduamente, sperando di imparare.
    Un abbraccio
    Rosalba

    Rispondi

  • Simo · 26 febbraio 2011 alle 10:11

    Ciao Michela, veramente un blog con i fiocchi, ieri ho approfondito la lettura e
    in tutti i post c’è qualcosa da imparare, una lezione di cultura veramente importante. Appena ho un po’ di tempo mi siedo e imparo qualcosa di nuovo.Grazie mille, un bacione

    Rispondi

  • Eleonora · 4 marzo 2011 alle 08:38

    mi piace tanto perchè leggera e mi hai indirettamente risposto a una domanda. Mi ero sempre domandata se i funghi erano permessi, poichè nei boschi quando andiamo a funghi, ne troviamo sempre infestati da lumache o altri insetti… ma immagino che allora solo quelli coltivati vanno bene! booh

    bacioni

    Rispondi

    • Autore commentato da Michela · 4 marzo 2011 alle 09:55

      Buongiorno carissima, se sono infestati e gli insetti hanno corroso il tutto, beh, buttali. Ma se sono sani, dopo una rigorosa pulizia per eliminare ogni traccia di sporcizia, li usi tranquillamente, come la verdura. Per quelli in scatola, attenta agli ingredienti di conservazione, che potrebbero contenere additivi o conservanti non permessi. :)

      Rispondi

Lascia un commento

«

»