beteavon

Buon appetito kasher a tutti

Torta di Mandorle senza Farina

Giornata di festa, ma non di riposo. Venti ventenni in giardino (per non parlare dei cani), pronti per un barbecue di carne e verdure. Ora, per carità, non è che non mi fidi, però… Un occhio è sempre meglio darlo! Con la scusa di offrire loro questi dolci, sarò una presenza discreta, ma costante, non tanto per loro, quanto per la salvaguardia delle mie rose, ortensie e lamponi, curati da anni con tanto amore

 

 

Per disidratare Mele, Pere, Agrumi e anche Fiori

  • 100 gr di Zucchero
  • 100 gr di Acqua
  • Frutta non sbucciata, affettata sottile con la Mandolina e/o Fiori

Portare a ebollizione lo sciroppo di acqua e zucchero. Immergervi le fette di frutta o i fiori. Trasferire in una teglia foderata di carta da forno e infornare a 100° fino a disidratazione (circa 2 ore). Più le fette sono sottili, più asciugano velocemente. Per questa torta, ho lasciato le fette d’arancia lievemente più spesse, proprio perchè rimanessero più morbide all’interno.

Ingredienti per ogni Torta da 6/7 Persone (Teglia 23×17)

  • 5 Uova
  • 250 gr di Zucchero
  • 250 gr di Mandorle macinate molto fini
  • 1 Pizzico di Sale
  • Scorza grattugiata di mezzo Limone
  • Mandorle intere e Arance semi disidratate per guarnire e accompagnare

Preparazione

Battere bene i tuorli con lo zucchero, aggiungere le mandorle macinate, il sale e la scorza di limone. Montare a neve ben ferma gli albumi e unirli al resto. Versare l’impasto in una teglia unta d’olio e foderata sul fondo con carta da forno. Infornare a 180° per 35/40 minuti, facendo attenzione a non aprire il forno fino alla fine della cottura. Lasciare raffreddare e servire guarnendo con le arance e le mandorle intere tenute da parte.

BETEAVON!

5 commenti

  • Robji · 26 aprile 2011 alle 19:34

    Bella ricetta e bella l’idea di guarnirle con fiori e frutti disidratati… in Langa si fa alla stessa maniera la torta di nocciole (senza farina). Queste preparazioni esaltano al massimo il gusto dell’ingrediente principe :-)

    Rispondi

  • Gianni · 27 aprile 2011 alle 08:43

    Non conoscevo il sistema di disidratare la frutta, molto interessante. Bravissima!!!!

    Rispondi

  • Francesca · 27 aprile 2011 alle 13:40

    Interessantissima..nel pomeriggio mi diletto subito con la disidratazione della frutta. Il prossimo passo sarà realizzare questo dolce, ottimo per le “gite fuori porta”.
    Ti seguo anch’io, a presto! 😉

    http://singerfood.blogspot.com/

    Rispondi

  • Glu.fri · 27 aprile 2011 alle 16:07

    Quanto amo la cucina kosher…questa torta é spettacolarmente suggestiva nei sapori e nei profumi..Un abbraccio, Simonetta

    Rispondi

  • Eleonora · 1 maggio 2011 alle 15:05

    uau!!! il procedimento per fare le fette di arance disseccate non lo conoscevo…e adesso si, grazie a te.
    la torta dev’essere stupenda. e le rose? son sopravvissute?
    bacioni

    Rispondi

Lascia un commento

«

»