beteavon

Buon appetito kasher a tutti

Tag: Zucchine

Cous Cous speziato con Zucchine trifolate al Forno

Veloce, da servire tiepido o a temperatura ambiente, un jolly sempre gradito, che fa da aperitivo finger food se proposto nel bicchierino, da primo piatto vegetariano, o da contorno a un pollo arrosto ben sugoso. Con le zucchine dell’orto e la miscela di spezie macinate al momento, non solo il sapore, ma anche il profumo è davvero invitante

 

Ingredienti per 4 Persone

  • 2 Bicchieri di Cous Cous medio

  • 2 Bicchieri di Acqua bollente

  • 1 Cucchiaio di Olio extravergine

  • 1 Cucchiaio di Miscela di Spezie macinate fresche (Pepe nero e Bianco, Semi di Cardamomo, Macis, Curcuma, Zenzero, Pimento, Noce Moscata)

  • Sale q.b.

  • 6 Zucchine tagliate a Dadi medi

  • 1 Cucchiaio di Olio extravergine

  • 1 Spicchio di Aglio

  • 1 Manciata di Origano

  • Sale e Pepe q.b.

 

Preparazione

Ungere lievemente una teglia da forno, disporre i dadi di zucchine, lo spicchio d’aglio tagliato a metà e condire, rimestando bene, con un cucchiaio d’olio, sale , pepe e una generosa manciata d’origano. Infornare a 180°, finché le zucchine saranno belle dorate, ma ancora morbide (circa una mezz’ora). Preparare il cous cous versandolo in una ciotola.

Aggiungere il cucchiaio d’olio e le spezie e, con le mani, sgranare bene il cous cous, lasciandolo riposare per qualche minuto. Aggiungere l’acqua bollente, coprire e aspettare 5 minuti, poi sgranare ancora con una forchetta. Coprire, attendere ancora qualche minuto, rimescolare ancora con la forchetta, aggiungendo le zucchine se si serve in una ciotola comune, altrimenti impiattare in porzioni singole e versare una parte di zucchine sopra il cous cous.

BETEAVON!

 

Riso Venere al Salmone, Porri e Zucchine con Concassé di Pomodori

Vivo circondata dalle filiere di riso Venere (e pure da quelle di Carnaroli). Uno spettacolo stupendo in primavera, quando le risaie vengono allagate: un “mare a scacchi”, con il Monte Rosa ancora innevato sullo sfondo. In estate, una messe verde, tendente al giallo con l’avanzare della stagione e poi la mietitura e la un po’ meno bella essicatura, che mi riempie i prati (e pure la casa) di “ragnatele vegetali”, che formano un velo su tutta l’erba ancora verde e si coprono di rugiada la mattina presto, confondendosi con le prime nebbie. E dopo questo quadretto bucolico e idilliaco, meglio passare a una più epicurea e gustosa ricetta, che può essere servita tiepida e in dosi ridotte (dimezzare le quantità), come succulento antipasto in un pranzo di pesce, piuttosto che calda, come ricco primo piatto.

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr di Riso Venere
  • 250 gr di Olio extra vergine
  • 1 Porro tagliato a Metà (per il largo) e poi a Julienne finissima
  • 1 Zucchina tagliata a fine Julienne
  • 250 gr di Salmone tagliato a Dadini
  • Concassé di due Pomodori Piccadilly
  • Pepe nero macinato fresco
  • Sale

Preparazione

Mentre il riso cuoce (circa 45 minuti), preparare il sugo, stufando la julienne di zucchina e porro nell’olio, fino a quando le verdure risulteranno molto morbide. Aggiungere la dadolata di salmone, salare, pepare e far insaporire per una decina di minuti, sempre a fuoco lento, perché ne venga fuori una bella salsina. Scolare il riso, condire con il sughetto e finire decorando con la concassé di pomodoro.

BETEAVON!