beteavon

Buon appetito kasher a tutti

Tag: Pomodori

Sugo leggero vegetariano

Sarà che il tempo è quello che è (poco, uggioso e freddo), sarà che ancora si risente delle abbuffate festive, ma oggi ho proprio voglia di qualcosa di colorato e, soprattutto, light! Di solito preparo questo sugo veloce in estate, quando il caldo non invoglia molto all’accensione dei fornelli, con i pomodori, i peperoncini e il basilico dell’orto… per oggi mi accontenterò di quel che passa l’Esselunga.

Ingredienti

150 gr Olio extravergine

8 Pomodori datterini ben maturi

2 Spicchi d’Aglio tritati finissimi

2 Manciate di Olive denocciolate (1 di verdi e 1 di nere)

1 Manciata di Capperi sotto sale ben dissalati

4 Foglie di Basilico fresco

1 bella Macinata di Pepe, Peperoncino e Sale

Preparazione

Tagliare i pomodori per il lungo (io non levo i semi, quando i pomodori sono i miei, ma agli altri sì) e lasciarli sgocciolare. Versare tutti gli ingredienti a crudo in una larga padella e far cuocere per alcuni minuti, giusto il tempo di far amalgamare i singoli sapori. Condire spaghettoni, vermicelli o fusilli, ma non dimenticare il pane… per la “puccetta” finale

BETEAVON!

Minestra di Riso e Lenticchie

E’ il primo giorno del 2011 e sono nella mia casa tra le risaie: mi pare giusto iniziare con una ricetta che unisca un simbolo culinario del capodanno, le lenticchie, con quello della zona in cui vivo, il riso. Amo zuppe e minestre e devo smaltire un bel po’ di lenticchie che mi sono state regalate in questo periodo festivo; in più,vivendo in un paesino limitrofo a Mortara, la città dell’oca, troverete spesso questo ingrediente nelle mie ricette.

Ingredienti per 4

Riso (Carnaroli o Vialone nano) g 160 – Lenticchie di Castelluccio g 120 – 4 Pomodorini ben maturi – Prosciutto d’Oca* g 50 – Aglio – Alloro – Carota – Sedano – Olio extravergine d’Oliva – Sale – Pepe nero – 1 Chiodo di Garofano – 1 Pizzico di Peperoncino

Preparazione

Lessare le piccole lenticchie di Castelluccio, che non richiedono ammollo, in acqua  fredda con poco sale per circa 50/60 minuti dall’inizio dell’ebollizione con una foglia d’alloro, mezza carota, una cipolla piccola, mezzo gambo di sedano, un chiodo di garofano e un pizzico di peperoncino, se vi va. Intanto preparare un battuto con il prosciutto d’oca. Farlo soffriggere in una pentola con 4 o 5 cucchiai d’olio e uno spicchio d’aglio, unire la polpa dei pomodori, passata e salare. Aggiungere  1,5 litri di acqua bollente, far riprendere il bollore e mettete a cuocere il riso. A cottura avvenuta, scolare bene le lenticchie dalla loro acqua e aggiungerle al riso. Versate il tutto in una zuppiera e servire subito, ben caldo, con una bella spolverata di pepe macinato al momento e un giro d’olio a crudo.

*Il prosciutto d’oca non è un vezzo da “cuoca con la puzza sotto il naso”: adatto tutte le mie ricette, quando non provengono direttamente dalla tradizione ebraica, alle regole alimentari della kasherut, quindi, per me, niente lardo o derivati del maiale,  ma se qualcuno gradisce… 😉

BETEAVON!

Pagina 5 di 512345