beteavon

Buon appetito kasher a tutti

Tag: Frutta

Bicchieri Freddi Parve

Per dessert o merende estivi, dopo un arrosto, una pasta al ragù, quando non si può assumere latte vaccino… o quando si ha voglia di un dolce che non appesantisca. Personalmente, preferisco la versione alla frutta fresca, con una fragola tagliata a pezzetti e qualche mirtillo sopra, mentre il resto della famiglia vuole il trito di secca e non disdegnano neppure una base di amaretti sbriciolati fatti in casa. Velocissimi da preparare (bastano 10 minuti), meglio farli in anticipo, chiuderli con la pellicola e metterli in frigo per almeno tre o quattro ore. Se si preparano il giorno precedente, aggiungere la frutta, specialmente quella secca, al momento di servire

 

 

Ingredienti per 2 Bicchieri

  • 300 gr di Latte di Soia o di Riso
  • 1 Stecca di Vaniglia o qualche Goccia di pura Essenza di Vaniglia
  • 1 Cucchiaio abbondante di Maizena
  • 1 Cucchiaio di Zucchero (2 se si vuole molto dolce, come a casa mia)
  • Scorza di Limone non trattato
  • Trito di Pistacchi ( Noci,  Mandorle, Frutta fresca per guarnire)

 

Preparazione

Mettere a sobbollire il latte con la stecca o l’essenza di vaniglia e la scorzetta di limone. In una ciotola, mescolare bene la Maizena con lo zucchero. Quando il latte di soia è a bollore, toglierlo dal fuoco e versarne circa un terzo nella ciotola con lo zucchero e la maizena. Mescolare con la frusta perché non si formino grumi, poi versare tutto nel pentolino e riportare lentamente a bollore, mescolando continuamente. La crema si addenserà, quindi versarla dopo pochi minuti nei bicchierini (o coppette, o in un ciotolone unico, se si moltiplicano le dosi) e lasciare raffreddare. Trasferire in frigo, dopo aver guarnito la superficie con la frutta secca tritata o fresca a pezzetti.

BETEAVON!

 

 

 

 

 

Datteri, Prugne e Noci farcite di Pasta di Mandorle per Tu BiShvat

Una festa che mi piace in modo particolare: Tu BiShvat, il Capodanno degli Alberi, chiamato anche Rosh HaShanah Lailanot. Tu BiShvat, 15 del mese di Shevat, segna, in Israele, la fine dell’inverno. Si mangiano i frutti e si piantano gli alberi e si usa fare il Seder di Tu BiShvat, mangiando frutta, recitando benedizioni e bevendo quattro bicchieri di vino (come le quattro stagioni). Qui da noi, la terra è gelata e sarebbe un problema piantare gli alberi ora, perciò, in famiglia, comperiamo un albero in vaso in questo giorno e poi lo piantiamo quando le temperature sono più clementi (questa volta, un melograno :) )

Per questi dolcetti, a essere masochisti, si dovrebbero pestare zucchero, mandorle e limone nel mortaio, per avere un’ottima pasta di mandorle. Con un buon mixer (Bimby, nel mio caso), in un minuto la pasta è pronta ed è una delizia!

Ingredienti

300 gr di Mandorle pelate

250 gr di Zucchero

Scorza di mezzo Limone (solo la Parte bianca)

Un Cucchiaio di Acqua

Datteri e Prugne secche denocciolate

Gherigli di Noce

Preparazione

Mettere nel mixer mandorle, zucchero, scorza di limone e un cucchiaio d’acqua. Frullare, fino a ottenere una pasta di mandorle morbida, ma consistente. Farcire prugne, datteri, gherigli di noci. Se volete, potete colorare la pasta con cacao o altri coloranti alimentari.

BETEAVON!


Spiedini di Frutta con Salsa di Ananas e Cocco

In questi giorni in cui tutti sono, pensano di, o vorrebbero essere a dieta, mi capita spesso di sentirmi chiedere un dessert che, almeno in apparenza, non sembri così ipercalorico come una torta. Questo non è proprio un finepasto che mio marito consiglierebbe ai suoi pazienti per perdere peso, però, se proprio dobbiamo sgarrare, almeno non ci darà i sensi di colpa di una porzione di torta cioccolato e panna 😉

Ingredienti per 2 Persone (4 Spiedini)

4 Cilindri ricavati da una Banana

4 Pezzi di Mela rossa

1/2 Kiwi diviso in 4 Pezzi

4 Fragole sode

2 Fette di Ananas maturo

6 Cucchiai di Latte di Cocco

4 Cucchiai di Zucchero

Un poco d’Acqua per il Caramello

Preparazione

Preparare gli spiedini alternando la frutta, eccetto l’ananas, che servirà per la salsa. In una larga padella antiaderente, mettere a fuoco basso lo zucchero e l’acqua, incominciando a preparare il caramello e aggiungere gli spiedini, che andranno girati spesso, per favorire la caramellatura, senza farli bruciare e attaccare. Frullare l’ananas tagliato a pezzetti con il latte di cocco, fino a ottenere una crema densa. Servire lo spiedino caramellato e la salsa a lato, colando sopra entrambi il caramello rimasto

BETEAVON!