beteavon

Buon appetito kasher a tutti

Tag: Cioccolato fondente

Soufflé Glacé “Mille e una Notte”

 

Mille e una Notte, perché è una favola e anche perché gli ingredienti hanno quel “sapor mediorientale”, dolce dolce, sì, ma mai stucchevole. Per questo M.T. Challenge di luglio, una ricetta bella, fresca e facile proposta da Loredana, con una grossa difficoltà, almeno per me, che non è stata la preparazione della meringa italiana, quanto, piuttosto… fissare la carta forno intorno al vasetto!!

Per questa ricetta (per 7 porzioni abbondanti), mi sono tolta lo sfizio di calcolare le calorie: circa 300 a porzione, compresa la salsa al miele. Non è pochissimo, ma… metti una sera (d’estate) a cena, magari in terrazza, un taboulé o un riso alla persiana, questo soufflé glacé… e la linea di ogni Sharāzād è salva!

 

 

Ingredienti per la Meringa italiana

 

Ingredienti per il Composto

  • 250 gr di Ricotta
  • 200 gr di Yogurt bianco
  • 40 gr di Cioccolato al 72%
  • 50 gr di Pistacchi verdi

 

Ingredienti per la Salsa

 

 

Preparazione

Per prima cosa, ho iniziato a picchiarmi con il vasetto e la carta da forno per “creare” il contenitore. Dopo una mezz’ora di accidenti, ho vinto io e sono andata avanti, preparando la meringa italiana: ho montato a neve fermissima gli albumi, poi ho preparato lo sciroppo a caldo con l’acqua di fiori d’arancio, il miele e lo zucchero. L’ho incorporato a filo agli albumi, continuando a montare finché non si è raffreddato, ho coperto e riposto in frigo. Ho tritato pistacchi e cioccolato e ho incorporato il trito al composto di ricotta e yogurt mescolati assieme. Ho aggiunto al tutto la meringa italiana e ho versato nel perfido contenitore. Messo in freezer, è risultato di giusta consistenza dopo circa cinque ore. Tirato fuori un quarto d’ora prima di servire, ho eliminato l'”impalcatura” di carta forno e ho coperto con un leggero top di salsa al miele (miele sciolto a caldo nell’acqua di fiori d’arancio e poi lasciato raffreddare) e servito in vasetti più piccoli, monoporzione, con un piccolo ciotolino di salsa al miele per ogni commensale.

BETEAVON!

Con questa ricetta partecipo al M.T. Challenge di luglio, aspettando con gioia la ricetta di settembre e sperando che non richieda la costruzione di contenitori!!

 

La “Kashella” (Crema di Nocciole Parve)…

… E homemade e… “Che mondo sarebbe senza Kashella?”

Prima delle lezioni di kasherut, faccio sempre un salto da Eden, un piccolo market glatt kosher vicino alla scuola, dove mi rifornisco di latte, uova bianche, pancarrè, “salumi e salsicce”, margarina e cioccolato parve, lieviti, aceto e vino… insomma, vado a lezione con i miei libri, la mia voglia di apprendere e… il carrellino della spesa base settimanale. La scorsa settimana avevano esaurito quasi tutto ed erano un po’ sguarniti, “causa” Purim; non c’era neppure la crema di nocciole, che mi serviva proprio. Pazienza, rimediato alla svelta, preparandola a casa. Peccato che domani debba riprepararla, perchè è già andata a ruba. La mia preparazione è parve, in modo che si possa usare anche per dessert da servire dopo pasti di carne, ma in caso di pasti di latte e colazioni, si può sostituire, usando le stesse quantità, il latte di riso con latte vaccino e la margarina parve con il burro.

 

Ingredienti per due Barattoli piccoli

  • 100 gr di Zucchero
  • 65 gr di Nocciole pelate e tostate
  • 100 gr di Cioccolato fondente a Pezzetti (ho usato il parve Schmerling’s)
  • 100 gr di Latte di Riso
  • 70 gr di Margarina parve (ho usato la Gout Beurre di Teth Beth Food)

Preparazione

Polverizzare con il mixer lo zucchero e le nocciole. Aggiungere il cioccolato e tritarlo molto fino, fino a rendere il tutto una specie di massa pastosa. In una pentola antiaderente, sciogliere la margarina nel latte, facendolo solo intiepidire. Aggiungere il composto di cioccolato e nocciole e cuocere a fuoco bassissimo, rimescolando sempre, meglio se con una frusta o un frullino a mano e senza farlo alzare troppo di calore, fino a ottenere una crema molto densa (una decina di minuti scarsi). Mettere subito nei vasetti e poi in frigorifero, dove si addenserà ulteriormente. Levare dal frigorifero circa quindici minuti prima dell’utilizzo.

BETEAVON!

Con la Kashella, partecipo anche al mega contest “Homemade is better” indetto da Shake and Bake , UnaZebrApoisMezzaluna e sponsorizzato da Kit-Zen

Palline Rice Krispies-Tahini (o Peanut Butter)

Quando racconto agli amici di quanto mi diverta alle lezioni di kasherut, beh, mi guardano tutti un po’ strano, come per dire: “Sarà pure un arricchimento, uno studio, un modo per passare il tempo, ma… un divertimento?”. E’ vero, le lezioni possono sembrare pesanti, ma a me piacciono davvero e non vedo l’ora che arrivi la prossima. Le due, tre ore passano in frettissima, non mi stanco, ho mille domande da fare, a cui il Rav risponde sempre in modo esaustivo e con una competenza talmente profonda, che sempre mi chiedo come faccia a sapere TUTTO e in più non parliamo solo di leggi, saggi, Torah e delle 613 ((il numero dei chicchi della melagrana perfetta) Mizvòt , ma c’è anche il tempo di scambiarci aneddoti e ricette. Ultimamente, mi lamentavo di come non saper smaltire un barattolone di tahini, se non per farci l’hummus e lui mi ha raccontato di come lo impieghino in famiglia, a Manchester, per farne dei semplici dolcetti… da qui ho dedotto e appurato che il Rav sa veramente TUTTO, anzi, di più… pure di cucina! Questi dolcini squisiti e velocissimi a farsi, che finiranno nel vassoio di Purim, assieme ai tartufini, sono un’elaborazione dei suoi suggerimenti… attendendo con gioia e con gratitudine la prossima lezione illuminante :)

Ingredienti (non precisi) per 10 Dolcetti circa

  • 2 Cucchiaioni di Miele
  • 2 Cucchiaioni di Tahini o Burro di Arachidi “smooth”
  • Rice Krispies a gogò
  • 1 Cucchiaio di gocce di cioccolato fondente

Preparazione

Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola, con un cucchiaio di legno, fino a ottenere una massa appiccicosa e compatta. Con le mani, formare delle palline grosse come una noce. Servire (con un tovagliolino) nei pirottini di carta.

BETEAVON!

Tortini al Cioccolato con il Cuore fondente

Quando si ha voglia di torta, ma non di aspettare, questo è il dolce ideale. Caldo, goloso, gratificante e… veloce da preparare. Il problema è fermarsi a un solo tortino!!

Ingredienti per 8 tortini

200 gr di Cioccolato fondente al 70%

200 gr di Burro

160 gr di Zucchero

40 gr di Farina

4 Uova medie

Preparazione

Fondere a bagnomaria o nel microonde il cioccolato con il burro. A parte, in una bastardella, lavorare bene le uova con lo zucchero, poi unire la farina e incorporarla. Unire i due composti e amalgamarli. Imburrare e infarinare 8 stampi monoporzione e dividere il composto in essi. Lasciare riposare gli stampi in frigorifero per qualche minuto, intanto scaldare il forno a 180°. Cuocere i tortini in forno per circa 12 minuti, sfornarli e servirli caldi con salsa alla vaniglia o panna montata.

BETEAVON!