beteavon

Buon appetito kasher a tutti

Salsa alla Vaniglia

Oggi è stato il compleanno di mia figlia, perennemente a dieta eccetto per questa ricorrenza. Il menù della cena di stasera è stato deciso da lei e ha coinvolto nonna, zia e mamma. A me sono state richieste le repliche dei tortini, con l’aggiunta di questa salsa delicata, fantastica anche con la torta di mele e i brownies.

120 di questi giorni, Lisa

Ingredienti

150 gr di Latte

150 gr di Panna fresca

100 gr di Zucchero

4 Tuorli

1 Stecca di Vaniglia

Preparazione

Bollire il latte con la panna e la stecca di vaniglia. A parte, in una bastardella, lavorare i tuorli con lo zucchero e, appena il latte bolle, versarlo in due volte sopra a d essi e stemperare con cura. Porre nuovamente sul fornello e portare a “quasi ebollizione”, continuando a mescolare. Filtrare la salsa ottenuta e lasciarla raffreddare

BETEAVON!

Aringhe con Patate e Cipolle

Le origini mediterranee mi spingono a prediligere una cucina saporita, colorata, anche piuttosto piccante, ma, ogni tanto, mi vengono degli “attacchi” e delle voglie di cucina askenazita, quella che rievoca la mia letteratura preferita: i libri di Potok, Singer e Shalom Aleichem. Cholent, borsh, kughel… e ieri non ho saputo resistere davanti a delle freschissime aringhe, che ho fatto sfilettare direttamente dal pescivendolo per guadagnare tempo da dedicare alla lettura.

Ingredienti per 4 persone

280 gr di Filetti di Aringhe fresche

200 gr di Cipolle

4 Patate medie

1/2 Bicchiere di Vino bianco secco

8 Cucchiaini di Aceto di Mele

2 Foglie di Alloro

1 Filo di Olio extra vergine

Sale e Pepe macinato

Succo di mezzo Limone (facoltativo)

Preparazione

Riscaldare il forno a 200°C.
Pelare le patate e farle cuocere in acqua bollente per 15 minuti, tagliandole poi a rondelle.
Sbucciare le cipolle e affettarle finemente.
In una pirofila, disporre i filetti di aringhe, spruzzare con il vino bianco, l’aceto e il succo del limone, se piace. Ricoprire i filetti con le patate, le cipolle e l’alloro. Condire con sale e pepe macinato al momento e un filo d’olio extra vergine. Coprire con l’alluminio e infornare per 25 minuti.

BETEAVON!

Tortini al Cioccolato con il Cuore fondente

Quando si ha voglia di torta, ma non di aspettare, questo è il dolce ideale. Caldo, goloso, gratificante e… veloce da preparare. Il problema è fermarsi a un solo tortino!!

Ingredienti per 8 tortini

200 gr di Cioccolato fondente al 70%

200 gr di Burro

160 gr di Zucchero

40 gr di Farina

4 Uova medie

Preparazione

Fondere a bagnomaria o nel microonde il cioccolato con il burro. A parte, in una bastardella, lavorare bene le uova con lo zucchero, poi unire la farina e incorporarla. Unire i due composti e amalgamarli. Imburrare e infarinare 8 stampi monoporzione e dividere il composto in essi. Lasciare riposare gli stampi in frigorifero per qualche minuto, intanto scaldare il forno a 180°. Cuocere i tortini in forno per circa 12 minuti, sfornarli e servirli caldi con salsa alla vaniglia o panna montata.

BETEAVON!

Bigoli con la Salsa

Chi mi conosce, sa che a me la carne piace poco, quasi niente, ma il pesce… quello tantissimo e in tutte le salse, specialmente il pesce “povero”, quello azzurro,  il pesce che sa di pesce, che magari non ha la delicatezza delle cose raffinate e che lascia l’odore tipico, ma è tanto, tanto gustoso e, perché no, pure economico 😉

Questa sera, una ricetta veneziana, semplice e povera, che, accompagnata da un buon vino, ha fatto la sua ricchissima figura

Ingredienti per 4 Persone
400 gr. Bigoli veneti
150 gr. di Acciughe sotto Sale (buone, mi raccomando)
1 Cipolla bianca grossotta
Olio extra vergine d’Oliva
Sale solo per la Pasta
Pepe abbondante

Preparazione

Tritare la cipolla e soffriggerla, a fuoco dolce, con l’olio, facendola stufare lentamente, senza dorarla (devono praticamente “fondere”, legandosi all’olio)
Aggiungere le acciughe lavate, spinate e tagliate a pezzetti e il pepe e far cuocere adagio, aggiungendo pochissima acqua calda, finche’ la salsa non diventa omogenea.
Cuocere il “bigoli” al dente e condirli con la salsa calda.

BETEAVON!

Datteri, Prugne e Noci farcite di Pasta di Mandorle per Tu BiShvat

Una festa che mi piace in modo particolare: Tu BiShvat, il Capodanno degli Alberi, chiamato anche Rosh HaShanah Lailanot. Tu BiShvat, 15 del mese di Shevat, segna, in Israele, la fine dell’inverno. Si mangiano i frutti e si piantano gli alberi e si usa fare il Seder di Tu BiShvat, mangiando frutta, recitando benedizioni e bevendo quattro bicchieri di vino (come le quattro stagioni). Qui da noi, la terra è gelata e sarebbe un problema piantare gli alberi ora, perciò, in famiglia, comperiamo un albero in vaso in questo giorno e poi lo piantiamo quando le temperature sono più clementi (questa volta, un melograno :) )

Per questi dolcetti, a essere masochisti, si dovrebbero pestare zucchero, mandorle e limone nel mortaio, per avere un’ottima pasta di mandorle. Con un buon mixer (Bimby, nel mio caso), in un minuto la pasta è pronta ed è una delizia!

Ingredienti

300 gr di Mandorle pelate

250 gr di Zucchero

Scorza di mezzo Limone (solo la Parte bianca)

Un Cucchiaio di Acqua

Datteri e Prugne secche denocciolate

Gherigli di Noce

Preparazione

Mettere nel mixer mandorle, zucchero, scorza di limone e un cucchiaio d’acqua. Frullare, fino a ottenere una pasta di mandorle morbida, ma consistente. Farcire prugne, datteri, gherigli di noci. Se volete, potete colorare la pasta con cacao o altri coloranti alimentari.

BETEAVON!


Pagina 26 di 29« Prima...1020...2425262728...Ultima »