beteavon

Buon appetito kasher a tutti

Frolla di Riso Venere con Frangipane e Lemon Curd

Ormai ho rinunciato alla dieta, da almeno due o tre anni. E’ perfettamente inutile che tenti di aspirare ai “55kgx175cmpertg.40/42″ di quando avevo vent’anni, trenta e quaranta. Oggi ho superato i 60 (chili, non anni!) e tento di rassegnarmi a vivere felice nella mia 44/46 (dipende dai capi), guardando con un po’ di nostalgia (ma proprio poca) quegli splendidi pantaloni di pelle bianca, firmatissimi, in cui rientrerò, forse, nella prossima vita, sempre ammesso che la smetta di rimpinzarmi di questa buonissima Frangipane proposta da Ambra per il mitico M.T.C. di aprile. Qualcuno di mia conoscenza diceva: “Una ragazza perfetta non è mai né troppo ricca, né troppo magra”. Non sono ricca, non sono magra, ma resto sempre una “ragazza” perfetta!

Ingredienti per la Pasta Frolla

  • 300 gr di Farina di Riso Venere
  • 2 Uova
  • 100 gr di Zucchero
  • 110 gr di Burro ammorbidito
  • 1 Scorzetta di Limone tritata fine

 

Ingredienti per la Crema di Limoni

  • Scorza tritata finissima di due Limoni biologici
  • 150 ml di Succo di Limone
  • 240 gr di Zucchero
  • 3 Uova
  • 120 gr di Burro

 

Ingredienti per la Crema Frangipane (Come da Ricetta di Ambra)

  • 100 gr di Farina di Mandorle
  • 100g di Burro appena ammorbidito
  • 100g di Zucchero semolato
  • 1 Uovo
  • 30 gr di Fecola di Patate
  • 1 Cucchiaio di Acqua di Fiori d’Arancio
  • Scaglie di Mandorle e Marmellata di Limoni scaldata e diluita con Acqua tiepida, per guarnire la Superficie della Torta finita

 

Preparazione

Per la crema di limone: In un pentolino, battere le uova con una frusta. Aggiungere scorze e succo dei limoni, burro, zucchero e mettere sul fuoco basso. Continuare a lavorare con la frusta finché la crema inizierà ad addensarsi (una decina di minuti). Abbassare la fiamma al minimo e lasciar sobbollire per qualche minuto, sempre mescolando. Rimuovere dal fuoco e versare la crema in vasetti sterilizzati, riempiendoli al massimo, chiudere subito i vasetti e capovolgerli fino a raffreddamento. Il lemon curd si conserva per diverse settimane in frigorifero.

Per la frolla: In una ciotola, mettere la farina di Venere, fare un piccolo buco al centro e mettere il burro freddo di frigo, tagliato a pezzettini. Lavorare l’impasto velocemente con le dita fino ad ottenere un impasto sabbioso. Aggiungere lo zucchero, la scorza di limone e le uova e, con l’aiuto di una forchetta o un cucchiaio di legno, cominciare a impastare finché tutti gli ingredienti siano ben amalgamati. Verrà fuori un impasto nero, molliccio e appiccicoso, che verrà voglia di buttare via. Evitare questo passaggio e mettere la massa in un sacchetto per alimenti, poi riporre in frigo per alcune ore, dopodiché sarà facile stenderla normalmente nella teglia leggermente imburrata e infarinata con farina di riso (usare una teglia un po’ alta, per la farcitura seguente) e cuocerla in forno caldo, a 190°, per 20 minuti circa, coperta con carta da forno su cui siano stati messi fagioli o ceci.

Per la Frangipane, riporto la ricetta di Ambra: “Montare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa, aggiungervi l’uovo leggermente sbattuto e l’acqua di fiori di arancio sempre lavorando con lo sbattitore, incorporare la farina di mandorle poco per volta e la fecola, continuando a montare.”

Assemblaggio e Finitura: Preparare la frolla e lasciarla raffreddare nella teglia. Stendere sulla base uno strato omogeneo di crema al limone di circa mezzo cm. Ricoprire con la crema Frangipane, livellare con la spatola e decorare con le mandorle a scaglie. Cuocere in forno caldo (180/190°) per un quarto d’ora fino a doratura, poi lasciar raffreddare e spennellare la superficie con la marmellata di limone appena diluita.

 

BETEAVON!

9 commenti

  • TataNora · 27 aprile 2012 alle 15:03

    Michela sei sicura di non essere la mia gemella??? No! Leggo ora la tua taglia e anche qui siamo distanti!
    Mi sono cimentata anch’io nella frolla con il riso venere ma ho toppato l’abbinamento. Tu sei riuscita a calibrare bene gli abbinamenti… io ho voluto fare *quella della truèda*…. e ho miseramente fallito.
    Per inciso, la frolla che credevo si disintegrasse, è stata insieme, il resto … meglio stendere un pietoso velo.
    Brava brava brava e… di più nin sò!
    Nora

    Rispondi

  • Patty · 27 aprile 2012 alle 15:39

    Alta, sono alta come te ma 55 chili non li ho mai pesati. Sono sempre stata intorno ai 62, ma svoltato l’angolo dei 40, aumento un chilo l’anno e maledetto blog che ci si mette a farmi venire voglia di mangiare…..Io non mi faccio più tante paranoie. Si, magari ci sto attenta e se facessi un pochino più di movimento, magari mi sentirei meglio, ma alla fine mi piaccio anche morbida. Poi bisogna fare i conti con la nostra faccia. Ci piace avere il fisico snello e la faccia di una vecchia o qualche chilo in più e non sembrare malate? Propendo per la seconda. E comunque questa Frangipane è un miracolo (come diamine hai fatto a fare stare insieme quella frolla non lo so!).
    Un abbraccio, Pat

    Rispondi

  • Stefania O · 27 aprile 2012 alle 16:56

    Ha fatto tu la farina di riso venere o l’hai comprata già fatta?
    In ogni caso, visto che questa frangipane e totalmente gluten free ti perdono del fatto che sia strepitosa!
    P.s. Ma tu sei alta 1,75 e pesi solo 60 chili??? Allora sei un fuscello!

    Rispondi

  • alessandra · 27 aprile 2012 alle 20:23

    sono alta come te, il minimo storico è stato un glorioso 58 kg e da ieri sono a dieta perchè neanche all’ultimo mese di gravidanza pesavo così.
    solo che non ho fatto i conti con l’emmetichallenge, che mi costringe almeno due volte al giorno a sospirare sui vostri capolavori, catalogarli e commentarli pure. Pure quelli col lemon curd, noto punto debole della sottoscritta :-)
    Serissimamente: la frolla al riso venere mi intriga moltissimo, anche perchè i miei esperimenti con questo ingredienti si riducono ad una galletta, finita dritta nella rumenta. Da allora, si è aggiunto un altro chiodo fisso alla nutrita lista di paranoie che mi fanno compagnia, perchè è talmente bello da vedersi che devo per forza trovare un modo perchè sia anche buono. e sono sicura che qui da te lo è :-)
    Grazie, Michela, sei sempre preziosa
    ale

    Rispondi

  • francesca · 27 aprile 2012 alle 21:31

    ma quanto mi piace e lasciala stare sta dieta io c’ho rinunciato da dieci anni ^.^

    Rispondi

  • letiziando · 28 aprile 2012 alle 12:19

    Di fronte a tanta bontà la dieta si può tranquillamenet erimandare al giorno dopo :-)

    Un bacione e buona giornata

    Rispondi

  • Gio · 28 aprile 2012 alle 12:45

    che ricercatezza per questo dolce!
    complimenti! e buon we

    Rispondi

  • Terry · 29 aprile 2012 alle 11:46

    Wow! … Originalissima!!! Sarà poi che ha illemon curd.. Mia droga!!! … Mi piace un sacco!!! Ma la farina di riso venere la trovi o te la fai? .. Io ho una cara amica che ha preso il mulino per macinarsi i cereali e pensavamo di farcela così! Bacioni

    Rispondi

  • Carla · 29 maggio 2012 alle 13:43

    ….per me sei magra….comunque qui vedo delle ricette strepitose, ti seguirò!

    Rispondi

Lascia un commento

«

»