beteavon

Buon appetito kasher a tutti

Fattoush Libanese

_DSC0318

Fattoush, in lingua araba, significa pane spezzettato, sbriciolato. Definire questa  preparazione una semplice insalata di contorno è limitativo. E’ ricca, fa da piatto unico e non sarà da Belle Époque del Ritz, ma, quando ho visto la Caesar Salad del simpaticissimo(e pure bellissimo) Leo, nonché marito della grandissima Mai, ho pensato che questa sarebbe stata la mia proposta per l’M.T.C. di giugno 2013. E allora diamo alla Caesar quello che è della Caesar e al Fattoush libanese (che esisteva da moooolto prima della Caesar) tutti gli onori che si merita!… E spero, a breve, di riuscire a pubblicare anche la stupenda versione rivisitata da Yotham Ottolenghi, ancora più ricca… Altro che Belle Époque!!

 

Ingredienti per 4 Persone

  • 2 Pomodori maturi

  • 1 Cetriolo medio non pelato

  • 1 Cipolla rossa di Tropea

  •  Un cuore di Lattuga romana

  • 15 Foglie di Prezzemolo

  • 15 Foglie di Menta

  • 1 Pita (la mia era gluten free, fatta seguendo la ricetta, ma sostituendo la farina con il Mix per Pane della Schär) o due fette di pane tipo pugliese

Per la Citronette:

  • 6 Cucchiai di Olio EVO

  • Succo di Limone a piacere (da 1/2 a 1 Limone spremuto, a gusto)

  • 2  piccoli Spicchi d’Aglio fresco

  • 1 Cucchiaino di Sale fino

  • 1 Cucchiaino di Sumac in polvere più qualche pizzico da mettere sull’insalata

Preparazione

Iniziare con la citronette, che si può preparare con anticipo e dura alcuni giorni in frigo: Pestare l’aglio e il sale nel mortaio, fino ad ottenere una pasta omogenea. Aggiungere il succo di limone, il sumac e l’olio ed emulsionare con una frusta

_DSC0306_DSC0309

Tagliare le striscioline di pita e tostarle (senza bruciarle) in forno. Quando saranno pronte, spezzettarle e tenerle da parte.

_DSC0313

Lavare bene e controllare il cuore di lattuga, asciugarlo, tagliarlo a striscioline e disporlo nell’insalatiera. Lavare con cura e controllare le foglie di menta e prezzemolo e tutte le altre verdure. Tritare grossolanamente la menta e il prezzemolo e tagliare pomodori, cipolla e cetriolo a dadi della stessa misura (ho usato l’attrezzo apposito, a griglia 0,7 mm, quella media). Aggiungere tutte le verdure tagliate nell’insalatiera, condire con metà della citronette e mescolare. Aggiungere i pezzetti di pita tostati, rimescolare e condire con il resto della citronette. Lasciar riposare una decina di minuti per amalgamare i sapori, aggiungere qualche pizzico di sumac e servire.

BETEAVON!

_DSC0316

 

ob_7badf7_caesarsalad-mtc-banner-ok

 

 

 

15 commenti

  • arabafelice · 19 giugno 2013 alle 06:19

    Come potrai immaginare se ne mangia moltissimo anche qui in Arabia, e lo adoro! :-)

    Rispondi

  • Mapi · 19 giugno 2013 alle 07:13

    Bella!!!! E il tocco del sumac mi piace parecchio!!! :-9

    Rispondi

  • Mari · 19 giugno 2013 alle 07:30

    wow…ma che bell’insalata, non la conoscevo! Fresca e aromatica, mi piace.
    E diamo alla Caesar quello che è della Caesar è fantastico 😀

    Rispondi

  • Eleonora · 19 giugno 2013 alle 13:05

    ecco, insieme ai salamini, manda anche un po’ di sumac 😉
    adoro quest’insalata, mi posta dei bei ricordi.
    bellissima.
    un bacio

    Rispondi

  • Sonia · 19 giugno 2013 alle 17:23

    bellissima e pure glutenfree! bravissima 😀

    Rispondi

  • daniela · 19 giugno 2013 alle 18:17

    Amo il sumac da quando l’Araba me lo ha fatto assaggiare! Trovo che regali quell’aroma fresco all’insalata che , insieme al colore, dà un tocco in più.
    L’insieme è mmmolto invitante e fresco, cara Michela. Ora vado e pubblico
    Bacioni
    Dani

    Rispondi

  • valeria · 20 giugno 2013 alle 21:15

    Quando mia figlia ha visto la tua insalata ha esclamato “mamma io titto!” che vuol dire che la vuole :-)
    Il sumac non l’ho mai provato ma sono certa che non avrò difficoltà a trovarlo qui. Mi piace molto la tua insalata

    Rispondi

  • Andrea · 22 giugno 2013 alle 17:46

    Ottima esecuzione! Pensa che questa insalata l’ho fatta (prima di aprire il mio blog, quindi non ho le foto) proprio per usare il sumak che mi portò mia sorella di ritorno da un suo viaggio in Turchia. Adesso l’ho riusato per fare la mia seconda Caesar! Un abbraccio

    Rispondi

  • Ilaria · 22 giugno 2013 alle 22:51

    Mi piace tantissimo la tua insalata e poi con il sumac…..che io non trovo qui a Bilbao!!ma in Italia si trova?
    Brava a presto ila

    Rispondi

  • lagaiaceliaca · 23 giugno 2013 alle 17:22

    mi piace assai questa insalata michela, la pita tostata dev’essere proprio goduriosa.
    e il sumac… riuscirò mai a trovare il sumac? ma tu, dove lo trovi?

    Rispondi

  • Autore commentato da Michela · 23 giugno 2013 alle 18:50

    Ehm, a me il sumac lo porta direttamente il Rav da Manchester e posso procurarlo a chiunque lo desideri. Non pensavo fosse così problematico trovarlo,visto che è una spezia mediterranea che cresce spontanea pure qui da noi :(

    Rispondi

    • Ilaria · 24 giugno 2013 alle 17:51

      grazie dell’informazione allora quando vado a Firenze provero’ a cercarlo 😉 perche’ qui nada de nada

      Rispondi

  • TataNora · 24 giugno 2013 alle 11:45

    Eccola lì… mi hanno appena regalato il Sumac e … volevo applicarlo ad un’insalata che avrei fatto pari pari alla tua ma… senza aglio! Menomale che ho letto!!! L’avrei fatta identica ma non sapevo di aver pensato ad una Fattoush…. bah si vede che frequentarti mi fa bene!!!
    Come mi piace!
    Nora

    Rispondi

  • leonardo · 27 giugno 2013 alle 19:07

    ciao michela, grazie mille…mi piace questa insalata, i colori poi…devo essere sincero anche io non ho mai provato il sumac. mi incuriorisce molto. se dovessimo incontrarci ti prego un cucchiaino per assaggiarlo.

    Rispondi

    • Autore commentato da Michela · 27 giugno 2013 alle 21:31

      Ma se vuoi te lo porto domattina! Che cavolo vuol dire “se dovessimo incontrarci”? Mi avete anche riportato a casa, tu e tua moglie, in auto… vabbè, alla prossima! :-)

      Rispondi

Lascia un commento

«

»