beteavon

Buon appetito kasher a tutti

Categoria: Antipasti

Tatin salata di Cipolle caramellate alla Fiordifrutta

Ho poco tempo per tutto ciò che mi piacerebbe fare, in questo periodo, ma lo dico con piacere, perché è una bella cosa positiva! Pertanto, una velocissima ricetta: veloce, sì, ma assai deliziosa!

 

 

Ingredienti per una Teglia di 20 cm

  • 2 Cipolle bianche grandi
  • 1 Disco di Pasta Sfoglia (per me parve) delle dimensioni della teglia
  • 2 Cucchiai di Olio extra vergine
  • 2 Cucchiai di Aceto di Mele (o aceto bianco)
  • 1 Cucchiaio di Fiordifrutta Limoni (ma anche con Fiordifrutta Lamponi è fantastica)
  • Sale

 

Preparazione

In una padella, rosolare le cipolle affettate a rondelle con l’olio, a fuoco medio basso, per una decina di minuti. Mescolare l’aceto con la Fiordifrutta, versare sulle cipolle e lasciarle caramellare leggermente, aggiustando di sale.

Tagliare un disco di sfoglia del diametro della teglia e bucherellarlo. Versare le cipolle nella teglia lievemente unta di olio, livellare e coprire con il disco di pasta. Infornare in forno già caldo (190/200°) per circa 20 minuti. Capovolgere la Tatin e servire tiepida come aperitivo o merenda.

BETEAVON!

 

Hràimi di Baccalà “alla Livornese”

Una versione un po’ più piccantina (moolto più piccantina) del baccalà alla livornese, che, almeno tre volte al mese, compare sul nostro desco, per via delle origini familiari del coniuge (Pisa, con derivazioni livornesi: uno scontro continuo tra parenti, a tavola e fuori, vista la vis polemica toscana). La ricetta originale tripolina della hràimi prevede anche cipolla e carvi macinato, che ho sostituito con paprika forte e coriandolo. Per questo M.T.C. di novembre proposto da Cristina, ho voluto rendere un po’ più forte il classico sugo “alla mosaica”, mettendo d’accordo, almeno stavolta, le due “fazioni”. E giusto per aizzare un po’ gli animi, io che sono genovese, memore della Meloria, prima della hràimi ho servito una bella tegliona di farinata… ma chiamiamola cecìna, ché i toscani so’ fumini!

Ingredienti per 4/6 Persone

  • 8 hg circa di Baccalà già ammollato
  • 6 Spicchi di Aglio
  • 600 gr di Passata di Pomodoro
  • 1/2 Cucchiaino di Peperoncino
  • 2 Cucchiaini di Paprika forte
  • 1/2 Cucchiaino di Cumino in Polvere
  • 1/2 Cucchiaino di Coriandolo in Polvere
  • Succo di 1/2 Limone grande (o 1 piccolo)
  • Sale q.b.
  • 1 Spolverata di Prezzemolo tritato fine (facoltativo)

 

Preparazione

Non avendo il baccalà già ammollato, l’ho lasciato a bagno per 48 ore, cambiando l’acqua sei volte, poi ho tagliato i filetti a quadrotti.

Ho tritato l’aglio e l’ho soffritto nell’olio, con il peperoncino, senza farli troppo dorare. Ho aggiunto le spezie, che avevo già miscelato insieme e la passata di pomodoro e ho lasciato sobbollire per una decina di minuti

Ho infine aggiunto il baccalà, fatto cuocere per altri 10 minuti, girando il pesce a metà cottura. A fine cottura ho aggiustato il sale e ho spremuto il mezzo limone

Si può servire caldo o a temperatura ambiente, servito con (o su) fette di pane, perché il piccantissimo sugo è eccezionale anche da solo! Se si vuole, spolverare con prezzemolo o coriandolo tritato fine

BETEAVON!

Piccola Cena per Rosh HaShana

Quattro portate per una cena festiva, ma leggera. Verdure e frutti, miele, carne. Un menù dolce, come si spera sia dolce per tutti il nuovo anno 5772. Shanà Tovà e possano le buone azioni di tutti noi moltiplicarsi come i semi della melagrana!

Aperitivo: Frise (o crostini) con Pomodorini confit (Parve)

Ingredienti per 4 persone

  • 25/30 Pomodori ciliegini
  • 4 Frise pugliesi o 8 Fettine di pane arrostito
  • 1 Spicchio d’Aglio pelato e tritato
  • 2 Cucchiai di Zucchero
  • 2 Prese abbondanti di Origano o Timo
  • 2 Cucchiai d’Olio Extravergine
  • Sale e Pepe q.b.

Preparazione

Lavare, asciugare e tagliare a metà i pomodorini. Disporli in una teglia foderata di carta da forno, con la parte tagliata rivolta verso l’alto. Salare, pepare e cospargere i pomodori con lo zucchero. Distribuire sopra il trito di aglio e le prese di origano. Infornare a forno basso (100°), per circa un’ora e mezza, in modo che i pomodori appassiscano e asciughino. Nel frattempo, bagnare velocemente le frise sotto l’acqua corrente, in modo che si ammorbidiscano, ma non si sfacciano. Servire i pomodori confit tiepidi, sulle frise irrorate con l’olio, oppure sul pane arrostito , ma anche da soli, come aperitivo.

Primo leggero: Crema di Carote al Curry (Parve)

Ingredienti per 4 Persone

  • 800 gr di Carote pelate e tagliate a Rondelle sottili
  • 1 Porro grande (la parte bianca)
  • 4 Cucchiai d’Olio extravergine
  • 1 Cucchiaio raso di Curry dolce
  • 1 Litro di Brodo vegetale
  • Sale q.b.

Preparazione

Far dorare lentamente il porro tritato grossolanamente o affettato con l’olio e il curry. Aggiungere le rondelle di carote e stufare per una decina di minuti. Aggiungere il brodo vegetale, aggiustare di sale se necessario e terminare la cottura, frullando il tutto in modo omogeneo. Servire, volendo, con crostini di pane tostato.

 

Portata principale: Pollo glassato al Miele e Datteri con Zucchine trifolate (Carne)

Ingredienti per 4 Persone

  • 4 Sovracosce di Pollo
  • 100 gr di Succo di Mela
  • 8 Datteri grossi e morbidi denocciolati tagliati a pezzi
  • 4 Spicchi d’Aglio piccoli tritati grossolanamente
  • 2 Cucchiai di Miele
  • 2 Cucchiai d’Olio extravergine + un Cucchiaino per ungere la Teglia
  • Sale q.b.

Per il Contorno

  • 6 Zucchine tagliate a Rondelle sottili con l’Affettaverdure
  • 2 Cucchiai d’Olio
  • 1 Spicchio d’Aglio
  • 1 Manciata di Origano
  • Sale e Pepe

Preparazione

Scaldare il forno a 200° e ungere la teglia. Frullare bene il succo di mela, i datteri, l’aglio, il miele, l’olio, il sale e il pepe farne una salsa. In una ciotola, mettere il pollo e la salsa, girare bene il tutto e trasferire nella teglia.  Infornare per 30/35 minuti. Nel frattempo mettere in una padella i due cucchiai d’olio, lo spicchio d’aglio, le rondelle di zucchine, l’origano, il sale e il pepe (tutto a freddo). Far cuocere a fuoco medio le zucchine, rigirando spesso, per 15 minuti circa. Togliere lo spicchio d’aglio, alzare la fiamma e cuocere altri 5 minuti, sempre rigirando delicatamente. Servire il pollo con il contorno di zucchine.

Dessert: Torta Morbida di Challà, Mele e Miele (Parve)

Ingredienti per circa 6 Porzioni

  • 250 gr di Latte di Soia o di Riso
  • 3 Uova
  • 150 gr di Zucchero
  • Semi di un Baccello di Vaniglia (o un Cucchiaino di Essenza)
  • 180/200 gr di Challà avanzata tagliata a cubetti “grossotti” (circa 2 cm) o Pane raffermo
  • 1 Mela dolce, sbucciata e tagliata a cubetti delle stesse dimensioni della Challà
  • Miele e Chicchi di Melagrana per guarnire
  • Olio o Margarina per ungere lo Stampo

Preparazione

Accendere il forno a 180°. Nel frattempo, ungere una teglia rotonda (20 cm di diametro) e preparare le uova ben battute con il latte, lo zucchero e la vaniglia. Aggiungere i pezzi di mela e challà, mescolare bene e lasciare riposare un quarto d’ora circa, affinché si imbibisca bene il tutto. Versare nello stampo e infornare per una mezz’ora, finché la superficie appaia dorata. Sfornare, lasciar raffreddare e porzionare con un coppapasta. Servire su una base di miele e guarnire con i chicchi di melagrana.

BETEAVON!

 

 

 

Melanzane in Concia

Direttamente dall’abbondante produzione casalinga, dopo averle consumate trifolate, panate e fritte, in caponata, come sugo per la pasta, ecco l’ultima versione fresca, adatta alla stagione. Prima della fine di agosto, se continua così, mi sarò trasformata in un grande chatzil, una melanzanona!

 

 

Ingredienti per 4 Persone

  • 4 Melanzane tonde belle sode
  • 4 Spicchi di Aglio
  • Olio extra vergine per friggere
  • 1 dl di Aceto balsamico (Carmel Mazzetti o Bartenura)
  • Abbondante Menta fresca
  • Sale grosso per far spurgare le Melanzane

 

Preparazione

Pulire bene le melanzane e tagliarle a fette spesse circa 1/2 centimetro. Metterle in uno scolapasta, spargendo sopra il sale grosso, coprirle, mettere sopra un peso e lasciarle riposare per due ore, in modo che espellano la loro acqua di vegetazione (che è amara).

Trascorso questo tempo, sciacquarle, strizzarle bene e tamponarle con carta assorbente, poi friggerle in olio bollente, facendole dorare bene, ma senza che si brucino. Metterle a scolare sulla carta, per far assorbire l’olio, quindi sistemarle a strati in una terrina, alternandole con fettine di aglio sottili e foglie di menta ben pulita e lavata.

Irrorare con l’aceto balsamico, coprire, rimettere sopra il peso e lasciare marinare per almeno un’altra ora, in modo che l’aceto imbeva le melanzane.

Al momento di servirle, anche il giorno dopo, conservate in frigo o in luogo fresco, scolarle dall’aceto e disporle su un piatto da portata.

BETEAVON!

 

 

 

 

 

 

 

Tonno Tonnato

Il Vitel Tonnè è un tipico antipasto/secondo freddo piemontese, che andrebbe benissimo in queste calde giornate, se non fosse che il Talmùd proibisce di mangiare insieme carne e pesce, nella stessa preparazione. Nessun problema: eliminiamo la carne della “base” e usiamo il pesce fresco, più leggero, più estivo e, soprattutto, più kasher. La salsina tonnata, se usata da sola, è ottima spalmata su crackers e pane, per aperitivi o merende.

 

 

Ingredienti (per 8 Persone come Antipasto o 4 come Secondo)

  • 8 Tranci di Tonno fresco tagliati sottili (circa 75/80 gr ciascuno)
  • 4 dl di Acqua per il Brodo di Verdura
  • 1 dl di Vino bianco secco
  • 4 Acciughe sotto Sale (dissalate)
  • 100 gr di Tonno sott’olio scolato
  • 1 Carota piccola
  • 2 Cipolle piccole
  • 1 Gambo di Sedano
  • 2 Chiodi di Garofano
  • 2 Foglie d’Alloro
  • Qualche Grano di Pepe nero
  • 20 Capperi sotto Sale (dissalati)
  • 1 Cucchiaio di Aceto balsamico (per me Carmel Mazzetti L’Originale)
  • 4 Cucchiai di Olio extra vergine
  • 2 Uova sode
  • 1 Pizzico di Sale grosso

 

Preparazione

In un tegame basso e largo, preparare un brodo di verdure aromatizzato, mettendo a bollire l’acqua con il vino, la carota, le cipolle, il sedano, l’alloro, i chiodi di garofano e i grani di pepe. Salare e lasciare bollire per circa 15 minuti. Lasciare intiepidire 5 minuti e aggiungere i tranci di tonno, a fuoco spento, in modo che si insaporiscano e cuociano nel brodo che si sta raffreddando. Nel frattempo, preparare la salsa tonnata mettendo nel mixer il tonno sbriciolato, le uova sode, i capperi, le acciughe, l’olio, l’aceto balsamico e un po’ di brodo di cottura quanto basta, in modo da ottenere una salsa morbida e cremosa. Scolare il pesce dal brodo, quando è freddo e disporlo su un piatto di portata, in un unico strato. Spalmare la salsa sui tranci e guarnire con qualche cappero. Chiudere con la pellicola e lasciare in frigorifero per almeno un’ora. Servire fresco.

BETEAVON!

 

Pagina 5 di 9« Prima...34567...Ultima »