beteavon

Buon appetito kasher a tutti

Aringhe con Patate e Cipolle

Le origini mediterranee mi spingono a prediligere una cucina saporita, colorata, anche piuttosto piccante, ma, ogni tanto, mi vengono degli “attacchi” e delle voglie di cucina askenazita, quella che rievoca la mia letteratura preferita: i libri di Potok, Singer e Shalom Aleichem. Cholent, borsh, kughel… e ieri non ho saputo resistere davanti a delle freschissime aringhe, che ho fatto sfilettare direttamente dal pescivendolo per guadagnare tempo da dedicare alla lettura.

Ingredienti per 4 persone

280 gr di Filetti di Aringhe fresche

200 gr di Cipolle

4 Patate medie

1/2 Bicchiere di Vino bianco secco

8 Cucchiaini di Aceto di Mele

2 Foglie di Alloro

1 Filo di Olio extra vergine

Sale e Pepe macinato

Succo di mezzo Limone (facoltativo)

Preparazione

Riscaldare il forno a 200°C.
Pelare le patate e farle cuocere in acqua bollente per 15 minuti, tagliandole poi a rondelle.
Sbucciare le cipolle e affettarle finemente.
In una pirofila, disporre i filetti di aringhe, spruzzare con il vino bianco, l’aceto e il succo del limone, se piace. Ricoprire i filetti con le patate, le cipolle e l’alloro. Condire con sale e pepe macinato al momento e un filo d’olio extra vergine. Coprire con l’alluminio e infornare per 25 minuti.

BETEAVON!

Nessun commento.

Lascia un commento

«

»